Quattro storie

Niccolò Campriani (tiratore e vincitore di tre medaglie d'oro alle Olimpiadi), Nicole Orlando (atleta paralimpica), Giacomo Perini (canottiere), e David Rudisha (corridore) sono molto più che un esempio: sono il simbolo della rinascita. Ed è seguendo l'orizzonte disegnato da questi 'campioni' che nasce il 'Premio Fair play Menarini', per consentire a tutti di "sognare un mondo migliore" che abbia come "modello di riferimento" la gente che ce la fa "onestamente", chi tende la mano allo sconfitto e chi "raggiunge i grandi traguardo col sacrificio e senza facili scorciatoie". Con l'obiettivo di rendere, se possibile, quel sogno sempre più reale. Nella ventunesima edizione del premio sostenuto dal Gruppo farmaceutico fiorentino, nel corso di due giorni di appuntamenti prima a Firenze e poi a Castiglion Fiorentino (Ar), sono stati premiati i vincitori di quest'anno, insieme con le 'vecchie glorie' del fair play.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA