Le 'Volpi rosse'

Esemplare è quello che riescono a fare le 'Volpi rosse Menarini' con la palla a spicchi: la squadra di basket in carrozzina, che nel 2015 ha compiuto 10 anni, riesce infatti a partecipare sia al campionato di serie B che alle giovanili nazionali; ne va fiero il suo capitano Gennaro Giustino, e sono motivo di orgoglio per Lucia Aleotti, presidente del Gruppo Menarini e Ennio Troiano, direttore risorse umane.
"Siamo legati ai valori dell'etica dello sport, della sana competitività, ed è per questo che Menarini ha deciso di seguire questo premio e di sposorizzarlo - ha osservato la presidente del Gruppo Menarini, Lucia Aleotti - i vincitori hanno in comune questa etica del comportamento e il rispetto dell'avversario che non significa non essere forti nella competizione ma che vuol dire non cercare scorciatoie. Il mondo della farmaceutica è un mondo molto severo; in fondo al nostro percorso c'è sempre un malato che ha bisogno di un farmaco efficace, e non è possibile cercare delle scorciatoie. Per farlo - ha continuato - è necessario lavoro e investimenti, e in fondo quando la partita si vince ci sono tanti malati che riescono ad avere una vita migliore".
"Celebriamo i valori dello sport e del fair play - ha osservato proprio Troiano - così come gli atleti premiati, che hanno fatto della trasparenza, dell'impegno, e del sudore, i propri principi fondanti anche i nostri ricercatori, in gran parte giovani e appassionati, possono contare solo sul loro talento, sulla passione e sul rispetto delle regole. Non ci sono scorciatoie - ha proseguito - perché in fondo al nostro lavoro ci sono pazienti che hanno bisogno di cure efficaci. Menarini intende realizzare il 'sogno' di rendere concreto il concetto di fair play; vogliamo perseguire questo 'sogno' per ricordare a tutti quali sono i valori veri dello sport, che non sono così dissimili da quelli della vita".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA