La Cina restituisce agli Usa il drone sequestrato

Preso la settimana scorsa nel Mar cinese meridionale, in acque internazionali

La Cina ha restituito agli Stati Uniti un drone sottomarino americano che aveva illegalmente sequestrato la settimana scorsa nel Mar cinese meridionale, in acque internazionali, ha reso noto il Pentagono. Allo stesso tempo, il ministero degli esteri cinese ha fatto sapere di aver consegnato il drone in seguito a "consultazioni amichevoli". 

A restituire il drone, nella stessa zona dove è avvenuto l'incidente, è stata la nave della Marina cinese che lo aveva sequestrato, ha reso noto il portavoce del Pentagono, Peter Cook. L'incidente è avvenuto giovedì scorso, vicino alle Filippine. La Uss Mustin ha ricevuto il drone per conto degli Usa in acque internazionali, ad una cinquantina di miglia da Subic Bay, ha precisato Cook. Secondo quanto hanno reso noto gli Usa, il drone veniva gestito da un contractor civile per raccogliere in acque internazionali dati scientifici non segreti. Una nave non da combattimento lo stava recuperando quando si è avvicinata una unità cinese, da cui è partita una piccola imbarcazione veloce che lo ha prelevato dall'acqua. Secondo quanto ha riferito Cook, gli Usa continueranno ad investigare sull'incidente.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA