Rohani a Roma: ira di Di Segni, non c'è spazio per negazionisti

'E' intollerabile anche se ci fanno fare molti affari'

"È intollerabile che mentre un intero apparato è impegnato a mantenere la memoria della Shoah, questa viene fatta passare in seconda scena dalla celebrazione dei negazionisti". Lo ha detto il rabbino capo di Roma, Riccardo Di Segni, in merito alla visita nella Capitale del presidente iraniano Hassan Rohani, durante la presentazione del libro 'Eravamo ebrei' di Alberto ed Ester Mieli. "Così come dobbiamo dire che la Shoah c'è stata, dobbiamo dire che non c'è spazio per i negazionisti, anche se ci fanno fare molti affari", ha aggiunto il rabbino.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA