Casa: Fimaa-Confcommercio, +4,3% compravendite in 2019

Prezzi abbastanza stabili, in calo solo dello 0,4%

(ANSA) - ROMA, 13 GEN - Le compravendite immobiliari residenziali nelle città italiane capoluogo di provincia e relativi comuni minori "crescono in media del 4,3% nel 2019 rispetto al 2018". Questi i principali risultati dell'indagine realizzata dall'ufficio studi nazionale Fimaa (Federazione italiana mediatori agenti d'affari) aderente a Confcommercio, in cui si segnala che l'andamento delle compravendite e dei prezzi degli immobili non va ancora di pari passo: "il dato medio nazionale segna un leggero calo dello 0,4% con valori comunque orientati verso la stabilità". Nello specifico, i capoluoghi di provincia medi (con una popolazione tra i 100mila e 300mila abitanti) "segnano la migliore performance per quanto riguarda gli scambi (+4,8%), seguiti dai capoluoghi grandi (più di 300mila abitanti) e da quelli piccoli (meno di 100mila abitanti) rispettivamente con il +4,1%", prosegue lo studio. Nel Nord Italia, segnala poi Fimaa-Confcommercio, il numero medio delle compravendite registra quasi un +5% rispetto al 2018. Nel 2019, in termini medi, la quota maggiore di appartamenti nuovi acquistati sul totale delle vendite si è realizzata però nel Centro Italia (6,9%). Il rapporto Fimaa-Confcommercio traccia anche le previsioni sul mercato 2020. Secondo gli agenti immobiliari interpellati le compravendite continueranno la crescita manifestata nel 2019, mentre prezzi, tempi e sconto sul prezzo saranno stabili.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who