Manovra: Confedilizia, cedolare funziona, va estesa a negozi

(ANSA) - ROMA, 28 OTT - "La cedolare secca sugli affitti, per anni proposta da Confedilizia e finalmente varata nel 2011, sia pure limitatamente alle locazioni di immobili abitativi da parte di persone fisiche, ha pienamente centrato uno degli obiettivi che si prefiggeva, quello di ridurre l'evasione fiscale". Lo afferma il presidente di Confedilizia Giorgio Spaziani Testa in un intervento sulla cedolare secca sugli affitti, in cui chiede, in vista della manovra, di ragionare sull'introduzione di una tassazione sostitutiva anche per gli affitti non abitativi, a partire da quelli dei locali commerciali. "A partire dall'introduzione della cedolare secca sugli affitti abitativi, il tax gap del comparto - vale a dire il divario fra gettito teorico e gettito effettivo - è diminuito del 42% e la propensione all'inadempimento si è ridotta del 40%", spiega Spaziani Testa, precisando che "il dato emerge dal 'Rapporto sui risultati conseguiti in materia di misure di contrasto all'evasione fiscale e contributiva', allegato alla nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who