Casa: Uil, affitto 'pesa' troppo, resta allarme sfratti

Provvedimenti esecutivi +23,7% rispetto a pre-crisi

(ANSA) - ROMA, 6 LUG - In Italia si versano mediamente 687 euro al mese per l'affitto: una somma che incide per oltre il 40% del reddito da lavoro e per oltre il 50% su quello da pensione: per questo il fenomeno degli sfratti per morosità resta "sempre allarmante". E' quanto emerge da uno studio della Uil, che sottolinea come nel 2015 i "provvedimenti esecutivi di rilascio di immobili a uso abitativo sono stati in Italia 64.676 (+23,7% rispetto al 2008, ultimo anno pre-crisi) di cui 57.015 dovuti a morosità e altra causa (+38,4% rispetto al 2008)".
    Nello stesso anno, si legge ancora, lo sfratto ha colpito una famiglia ogni 399, con la Liguria che "presenta dati di sofferenza abitativa tra i più preoccupanti del Paese, con un rapporto di uno sfratto emesso ogni 261 famiglie".
    "Ciò che maggiormente preoccupa - osserva il segretario confederale Guglielmo Loy - è l'incremento dell'incidenza degli sfratti per morosità che, nel 2015, assorbono l'88,2% con una crescita, rispetto al 2008, di oltre 9 punti percentuali (78,8% del 2008)".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie