Fida, chiusure festive per tutti

Nelle principali ricorrenze senza deroghe

(ANSA) - ROMA, 7 SET - Chiusura dei negozi nelle principali festività civili e religiose anche nei comuni turistici, "seza esenzioni". E' quanto chiede in una nota la Federazione Italiana Dettaglianti dell'Alimentazione di Confcommercio-Imprese per l'Italia precisando che tutte le quattro proposte di legge formulate prevedono invece delle deroghe.
    "Forse - dice la presidente di Fida Donatella Prampolini Manzini- allora, si è sottovalutato il fatto che nel corso degli anni lo status di comune turistico è stato concesso a circa il cinquanta percento dei comuni italiani. Questo comporterebbe una inevitabile confusione e una concorrenza letale tra attività che risiedono anche a pochi chilometri di distanza". "Riteniamo infatti che partire con una regolamentazione di minima che non crei problemi al mercato consenta poi di affrontare e risolvere adeguatamente il problema delle aperture domenicali e delle località turistiche. Diversamente -conclude Donatella Prampolini Manzini-finiremmo per creare un problema ancora più grande".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who