Artigiani musica, nicchia in crescita

Confartigianato, in Sardegna alta qualificazione, sbocco giovani

(ANSA) - ROMA, 24 AGO - Nel 2018, in tutto il territorio italiano, si contano 1.312 imprese che producono e riparano strumenti musicali, i cosiddetti 'artigiani della musica'. Si tratta di un settore infatti ad alta vocazione artigiana, con 1.085 imprese di 'creativi delle mani', pari all'82,7% del totale. Nel segmento della produzione, le imprese occupano 1.874 addetti, di cui oltre la metà (63,1%), pari a 1.183 unità, lavorano in aziende artigiane. I dati chiave di questo piccolissimo, ma vivo e interessante comparto sono stati esaminati dal report dell'Osservatorio per le MPI di Confartigianato Imprese Sardegna, su fonte Istat, che ha analizzato un settore delicato ma in continua evoluzione.
    Anche in Sardegna non solo resiste ma si qualifica e si innova la nicchia degli artigiani della musica.
    Nell'Isola infatti sono 18 le piccole realtà che, tra archi, fiati, corde e percussioni, sono impegnate nella produzione e nella riparazione di strumenti musicali.
    "Parliamo di numeri non di certo significativi - evidenzia Stefano Mameli, Segretario Regionale di Confartigianato Imprese Sardegna - ma che, come i settori di nicchia ad alta specializzazione, possono dare una possibilità di indirizzo anche alle ataviche difficoltà d'impiego giovanile".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who