Patuelli, Ue confermi norme a favore Pmi

Trattamenti banche meno gravosi finanziamenti a piccole imprese

(ANSA) - ROMA, 10 LUG - Il presidente Abi Patuelli chiede che l'Unione Europa (o meglio il 'trilogo' Commissione, Parlamento e COnsiglio) "confermi presto" le scelte del Parlamento sui requisiti patrimoniali delle banche "fra cui i trattamenti meno gravosi per i finanziamenti alle piccole e medie imprese, per l'edilizia residenziale, i i prestiti garantiti da cessione del quinto, per la possibilità di dedurre dal capitale taluni investimenti in nuove tecnologie". Patueli ha quindi ribadito come "occorra una nuova spinta per un'Unione bancaria con regole identiche, con testi unici di diritto". Le regole per la solidità delle banche, ha aggiunto, "debbono essere inserite frutto di preventive convergenze fra le diverse istituzioni e autorità europee". Patuelli ha citato la revisione della Brrd (la direttiva sul bail In) per "aumentare le tutele per i risparmiatori anche in applicazione dell'articolo 47 della Costituzione" mentre il requisito Mrel "deve essere equilibrato e coordinato con l'analogo requisito Tlac senza penalizzazioni per le banche europee che si rifletterebbero sull'economia tutta". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who