Pmi, Federnotai lancia atto digitale Ue

Sindacato commenta proposta direttiva europea

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Una direttiva che "aprirebbe un grande spazio di rinnovato servizio pubblico notarile sulle reti telematiche, dove sarà possibile certificare a distanza, con forme video di immutata sicurezza, l'identità e la capacità del cliente", con "la sperimentazione di un atto notarile multimediale, cioè di un atto capace di divenire contenitore di nuovi servizi e utilità nell'interesse dei cittadini e delle amministrazioni, in tempo reale e con la tradizionale certezza".
    Con queste parole Federnotai (il sindacato dei notai italiani) commenta la proposta di direttiva dell'Unione Europea che "propone la costituzione, registrazione, pubblicità delle imprese interamente online: secondo la valutazione d'impatto - si legge in una nota - i risparmi derivanti dall'introduzione della registrazione online nell'Ue si aggirerebbero sui 42-84 milioni di euro". L'atto notarile, afferma il presidente Giovanni Liotta, "sarà ancor di più un contenitore multi dati e interattivo, pur nella immodificabilità di alcuni elementi.
    Dobbiamo implementare la sperimentazione di un 'video' atto, di un atto con identificazione biometrica, o atto digitale a distanza sempre tramite sistemi video", si chiude la nota.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who