Doris, i pir sono una svolta

Meno dipendenti da credito bancario, pronte per mercati mondiali

(ANSA) - MILANO, 8 MAR - "I Piani individuali di risparmio (Pir) sono stati una svolta, avranno un ruolo chiave per trasformare migliaia di piccole medie imprese italiane. Sono vere e proprie multinazionali tascabili: saranno meno dipendenti dal credito bancario e grazie ai flussi di capitale in arrivo dai Pir potranno avanzare sui mercati mondiali, con grande beneficio per la nostra crescita". Lo afferma Ennio Doris in un'intervista alla Stampa. L'imprenditore, socio fondatore con Silvio Berlusconi di Mediolanum prevede che "sarà il Pd a decidere se allearsi con il Centrodestra, con i cinquestelle o se ci sarà un governo del Presidente". "Il Pd, oltre a tanti errori, ha pensato alla crescita e ultimamente ha fatto cose buone per l'economia usando lo strumento fiscale", afferma Doris. "Vero, è mancata la flat tax, la vera arma per un forte rilancio, ma gli 80 euro, tanto criticati, hanno aiutato i consumi; il programma 4.0 ha concesso ammortamenti aggressivi alle aziende che investivano", aggiunge, sottolineando quindi anche la "svolta" portata con i Pir.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who