Responsabilità editoriale di ADVISOR, testata edita da Open Financial Communication

Interactive experience, la carta vincente per PA e Insurance

“Il futuro è per noi ricco di opportunità grazie agli investimenti che dal 2005 stiamo facendo nella Doxee Platform. Il potenziale dell’offerta dell’Interactive Experience è estremamente significativo. Entrando progressivamente in diversi mercati, dalla PA a quello Insurance, si possono cogliere occasioni interessanti in chiave di partnership”. Sergio Muratori Casali, amministratore delegato e fondatore di Doxee S.p.A, mette in risalto le prospettive di crescita della società prima di tracciarne la storia ed evidenziare i casi di successo di un gruppo specializzato nella vendita di servizi riconducibili a queste linee di prodotto: Document Experience dedicata alla produzione, consegna e distribuzione efficiente di documenti, archiviazione digitale di documenti Paperless Experience per offrire servizi di fatturazione elettronica e archiviazione digitale a norma; Interactive Experience strumento potente per la creazione di comunicazioni bidirezionali e interattive sia di tipo video sia di tipo web con alto livello di personalizzazione. 

“Doxee - spiega Muratori Casali - nasce nel 2001 con l’idea di presidiare e rendere efficiente la supply chain della creazione e gestione dei documenti, soprattutto legati alla fatturazione e alla rendicontazione in ambito bancario. I primi mercati in cui ci siamo inseriti, sono stati quelli in cui operavano aziende di taglio enterprise con necessità di grande produzione di documenti, tipicamente nel B2C, quali le società di telecomunicazioni e le utilities”.

Il co-founder di Doxee, per quanto riguarda il modello di business, ricorda come la società sia partita “con l’offerta di questi servizi in modalità outsourcing per poi nel tempo riuscire a promuovere l’offerta in cloud della linea di prodotto, che chiamiamo Document Experience, cavalcando l’onda delle nuove opportunità derivanti dai processi di dematerializzazione innescati dalla normativa europea in ambito della conservazione sostitutiva dei documenti e della fatturazione elettronica. Passaggio che ha visto la nascita della linea di prodotti Paperless Experience. Nel tempo siamo poi riusciti ad affermarci in questo mercato come il player capace di affiancare le principali realtà enterprise nel loro percorso di progressiva digitalizzazione della comunicazione verso la clientela”.

Muratori Casali snocciola alcuni numeri rilevanti: “Doxee ha più di 200 clienti enterprise ed ha una leadership di mercato in Italia sui verticali delle Telco&Media, Utilities e mondo Finance. Recentemente la società modenese ha esteso la propria presenza anche su mercati molto peculiari come quello della Pubblica Amministrazione e delle assicurazioni grazie all’introduzione di una linea di offerta tecnologicamente innovativa, l’Interactive Experience, che supporta le aziende nel trasformare la loro strategia di comunicazione dove al centro vi è il cliente. Questa scelta comporta grande impegno e l’adozione di strumenti tecnologici innovativi che consentono la creazione di una nuova modalità di comunicazione bidirezionale e interattiva, fruibile dai diversi device, smartphone, tablet, pc, che l’utente quotidianamente usa e con la continuità che si aspetta, accedendo a video e pagine web attrattivi, piacevoli e capaci di innescare quelle conversazioni personalizzate che garantiscono un alto livello di coinvolgimento. In una società in cui le relazioni sono estremamente importanti e capillari i video personalizzati che Doxee realizza facilitano questo dialogo e assicurano alle aziende un ricco flusso di informazioni. In sostanza, supportiamo le aziende nel dare informazioni al cliente e nel riceverne ovvero nel creare relazioni di valore”.

“Nella fatturazione elettronica – sottolinea - siamo leader in Italia dove copriamo circa il 20% del traffico del mercato. Ma non ci limitiamo solo a questo. Grazie ai processi di digitalizzazione in molte organizzazioni siamo in grado di affiancare i servizi per rendere interattiva tutta la comunicazione. Un caso fra tanti: abbiamo supportato Fastweb nella migrazione digitale dei loro clienti. Il 60% dei quali attualmente fruisce di una fattura interattiva che consente a Fastweb di utilizzare questo documento anche come canale di comunicazione e di vendita. E’ un cambio di visione. Da documentazione obbligatoria a ulteriore canale interattivo per comunicare con il cliente, promuovere offerte e contenuti personalizzati. Il 90% dei clienti che riceve la prima fattura, utilizza quella interattiva fornita da noi, capace di ridurre drasticamente il cosiddetto primo impatto. In altri mercati come la PA, il video personalizzato, coperto da due nostri brevetti, abilita le Amministrazioni ad una serie di attività spesso fondamentali come la riscossione dei tributi, la semplificazione della comunicazione verso i cittadini, l’invio di notifiche per gli adempimenti. Abbiamo supportato il comune di Milano creando un video personalizzato costruito a partire dai dati di ciascun cittadino iscritto al portale del Comune e che ha permesso loro di pagare la Tari in modo semplice e veloce.”

“Il futuro – prosegue Muratori Casali – è per noi ricco di opportunità grazie agli investimenti che dal 2005 mettiamo in campo per potenziare e arricchire man mano di nuove funzionalità la Doxee Platform. Solo negli ultimi 10 anni abbiamo investito mediamente il 13 per cento del nostro fatturato annuo, ovvero circa 20 milioni di euro. Questo è centrale per Doxee visto che le tre linee di prodotto che offriamo vengono erogate utilizzando la nostra piattaforma, che essendo cloud-based, permette di sfruttare tutta una serie di ulteriori benefici in termini di scalabilità e flessibilità. Oltre al costante impegno in ricerca e sviluppo, la nostra azienda promuove un ambiente di lavoro in cui le persone sono la chiave per innescare l’innovazione dall’interno, promossa nella maggioranza dei casi da profili altamente scolarizzati e giovani - età media inferiore ai 36 anni -”.

Inoltre, conclude l’amministratore delegato, “l’Interactive Experience presenta certamente il maggiore potenziale di crescita, in modo trasversale sui diversi mercati, perchè la digitalizzazione è ormai un fatto che riguarda tutte le organizzazioni in qualunque settore operino. In questa fase molte aziende e pubbliche amministrazioni hanno colto il valore della comunicazione digitale come leva per migliorare la redditività. E anche nel mercato dei fornitori di servizi e di tecnologie la progressiva digitalizzazione favorisce la nascita di nuove opportunità interessanti in chiave di partnership quando si riescono ad integrare le competenze e le rispettive offerte”.

La responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di ADVISOR, testata edita da Open Financial Communication

Video Economia