Tpl: Asstra, più poteri ad ausiliari contro sosta selvaggia

Con meno traffico aumentano velocità commerciale e risparmi

(ANSA) - ROMA, 08 NOV - Il ddl che punta a modificare il codice della strada nella parte che stabilisce le funzioni degli ausiliari della sosta per la prevenzione e l'accertamento delle violazioni "è una occasione da non perdere per puntare alla pianificazione della mobilità urbana dando la giusta importanza alla sosta come regolatore della domanda di mobilità". Questa la posizione espressa da Asstra (associazione nazionale trasporti che rappresenta la maggior parte delle imprese di Tpl in Italia) durante un'audizione sul tema in Commissione Trasporti della Camera. L'associazione spiega che "in coerenza con i principi della mobilità sostenibile", un ampliamento delle funzioni degli ausiliari del traffico - il cui potere oggi è limitato alle strisce blu e non possono, ad esempio, multare chi parcheggia in doppia fila oppure sulle strisce bianche senza disco orario - "porterebbe ripercussioni positive in termini di riduzione della congestione del traffico e conseguente aumento della velocità commerciale dei mezzi pubblici e della qualità del servizio". Proprio la velocità commerciale "rappresenta uno dei driver principali del costo totale per la produzione del servizio di Tpl, considerando una velocità media di esercizio in ambito urbano pari a 16 chilometri all'ora, l'incremento di un solo punto comporterebbe un risparmio dei costi totali di produzione pari a 400 milioni di euro annui e un aumento della qualità del servizio per puntualità e numero delle corse offerte ai cittadini", fa notare Asstra.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:
Vai alla rubrica Risparmio e Investimenti

Mobilità e Infrastrutture

In 2 pestarono dipendenti Atm a Milano, condanne fino 3 anni

Aggressione contro controllori a maggio dopo atti vandalici


Sit-in pro Tibus, amministratori dicono no ad Anagnina

Lolli,scelta sbagliata.Amministrazione Raggi non ferisca Abruzzo


Trasporti: Roma è città Ue dove si usano più mezzi privati

Rappresentano il 65% degli spostamenti, a Parigi sono il 15,8%


Video Economia