Guida alle Obbligazioni

Introduzione

L'obbligazione o bond è un titolo di credito.

È un prestito concesso dall'investitore all'emittente delle obbligazioni: uno stato, un governo, un'organizzazione internazionale o una società privata.
Quando emette un'obbligazione, l'emittente s'impegna a:

- restituire il capitale scritto sul titolo (valore nominale) alla scadenza del prestito;

- effettuare una serie di pagamenti periodici (cedole) calcolati in base a un tasso d'interesse prestabilito.

Le obbligazioni sono emesse allo scopo di reperire, direttamente tra i risparmiatori e a condizioni più vantaggiose rispetto a quelle dei prestiti bancari, capitali da investire.
Tali condizioni derivano dalla possibilità che l'investitore ha di smobilizzare il proprio investimento sul mercato secondario.

Mentre le azioni attribuiscono ai possessori un diritto al dividendo, che è subordinato alla realizzazione di utili, le obbligazioni attribuiscono un diritto di credito. L'interesse può essere fisso o variabile, pagabile con una cedola avente periodicità trimestrale, semestrale, o annuale.
Le obbligazioni possono essere emesse alla pari, sotto la pari e sopra la pari; spesso, per incentivare la sottoscrizione, l'emissione è sotto la pari: in questo caso, infatti, il fatto che il prezzo di sottoscrizione (che è quello che si paga) sia inferiore al valore nominale (che è il prezzo di rimborso a scadenza) aumenta il rendimento.
Per garantire i sottoscrittori dal rischio di insolvenza dell'emittente, l'emissione di obbligazioni può essere accompagnata da garanzie.
La riforma del 2003 ha previsto la possibilità di emettere obbligazioni per una somma non eccedente il doppio del capitale sociale sottoscritto, della riserva legale e delle riserve disponibili risultanti dall'ultimo bilancio approvato. La società può emettere obbligazioni oltre il limite: se le obbligazioni emesse in precedenza sono destinate ad investitori professionali, i quali, in caso di trasferimento delle stesse a terzi non investitori professionali, rispondono della solvenza della società se le obbligazioni sono garantite da ipoteca di primo grado su immobili di proprietà della società se ricorrono particolari ragioni di economia nazionale e sempre previa autorizzazione dell'autorità governativa ll limite non vale per: 1) e s.p.a. quotate limitatamente alle obbligazioni destinate alla negoziazione; 2) le società bancarie
La differenza fondamentale tra un'obbligazione e un'azione è che l'investimento azionario ha dei rendimenti incerti, mentre, quando un emittente emette un'obbligazione s'impegna formalmente a ripagarne il capitale a scadenza e gli interessi periodici.

La responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di Brown Editore

Video Economia

Vai alla rubrica Risparmio e Investimenti

TG Fisco

Reteconomy

Responsabilità editoriale Reteconomy

Vai al sito: ANSA Professioni

Vai al sito: L'Agenda Economica Finanziaria e Rassegna Stampa dell'ANSA

BANCA IFIS

 (ANSA)

Banca Ifis: Osservatorio Npl, nuove sofferenze in calo

Prima volta da 2016, ritmo maggiore per vendite-svalutazioni


 (ANSA)

Banca Ifis: Osservatorio Npl,rialzo vendite,+7mld a novembre

Ma si abbassano a 101 miliardi le stime sui volumi intero anno


Vai alla rubrica: Pianeta Camere