Guida ai Covered Warrant

Valore intrinseco e valore temporale

Il valore intrinseco è determinato dalla differenza tra il prezzo di mercato (spot) dell'attività considerata ed il suo strike price. Il valore intrinseco corrisponde praticamente con il valore che si otterrebbe esercitando il warrant.

Il valore intrinseco non rappresenta comunque l'intero valore di un covered warrant. Infatti, osservando le quotazioni pubblicate, si può notare che anche i warrant deep out-of-the-money hanno un prezzo.

Questo prezzo rappresenta il valore temporale (time value) ed esprime la probabilità che il warrant possa comunque assumere, entro la data di scadenza, un valore intrinseco positivo o, nel caso abbia già un valore intrinseco positivo (in-the-money), la probabilità che questo aumenti, incrementando il guadagno dell'investitore.

Il valore tempo assume i valori più elevati quando il warrant è at-the-money, ossia quando il prezzo di esercizio è uguale al livello del sottostante essendo maggiore l'incertezza che il warrant scada "in" o "out of the money".

Quando il warrant è molto in-the-money , predomina invece il valore intrinseco, in quanto la probabilità di essere "in the money" alla scadenza risulta elevata e la componente del valore del tempo, di conseguenza è debole.

Infine quando il warrant è molto "out of the money" e il valore intrinseco è nullo, la probabilità che scada "out of the money" è molto grande: anche in questo caso comunque il valore tempo è ridotto, anche se rappresenta l'unica componente del prezzo del warrant.
A questo punto, si può comprendere come per trarre vantaggio da un warrant spesso sia preferibile venderlo piuttosto che esercitarlo. In effetti, l'investitore che decide di vendere il proprio warrant sul mercato prima della scadenza riceverà il valore intrinseco sommato al valore tempo residuo, mentre in caso di esercizio del warrant, riceverà solamente il valore intrinseco rinunciando completamente al valore tempo.

Esempio valore intrinseco

Il valore intrinseco di un warrant call con strike 30 sull'azione Generali ed un multiplo pari ad 1, considerando un prezzo di mercato di 35 euro, sarà pari a 5 euro: EURO(35-30)x1=EURO 5

Valore Intrinseco
> 0
Warrant In the Money
= 0
Warrant at the Money
< 0
Warrant Out of the Money

Esempio valore temporale

Si consideri ad es. il caso di un singolo investitore che decida di comperare 1000 warrant call at the money (ATM) aventi come underlying l'azione Generali, quotata sul mercato al prezzo di 35 euro, pagando un premio di 2 euro (per semplicità si assume un moltiplicatore pari all'unità). Dopo qualche mese, e comunque prima della scadenza naturale, l'azione Generali si è apprezzata fino a raggiungere sul mercato il prezzo di 38 euro. Assumiamo che il prezzo di mercato del warrant sia di 3.60 euro. In questo caso il valore intrinseco sarà pari a: 38 (prezzo di Generali) -35 (strike price) = 3 euro; mentre il valore temporale sarà:

(prezzo di mercato del warrant-prezzo di mercato di Generali) = 0,6 euro.

Nel caso in cui l'investitore eserciti in via anticipata la propria facoltà, incasserà solamente il differenziale cash tra il prezzo di mercato di Generali e lo strike price, cioè 3 euro per ogni warrant esercitato; se invece, opportunamente, deciderà di rivenderli sul mercato, incasserà 3,60 euro per warrant.

La responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di Brown Editore

Video Economia

Vai alla rubrica Risparmio e Investimenti
Vai al sito: ANSA Professioni

Vai al sito: L'Agenda Economica Finanziaria e Rassegna Stampa dell'ANSA
Vai alla rubrica: Pianeta Camere

Mobilità e Infrastrutture

Milano: da fine marzo aumento biglietto bus e metro

Nessun rincaro per l'abbonamento annuale, si potrà pagare a rate


Mobilità: workshop Regione Marche per Settimana europea

Ceriscioli, siamo leader Biologico, sostenibilità e il futuro


Atac: Presidente, primo storico utile di 5,2 milioni

A 1 anno da istanza concordato, "più ticket e lotta a evasione"