Responsabilità editoriale di Brown Editore

Lavoro: come e quando inviare il cv per distinguersi

Chi sta riflettendo su un cambio di carriera, questo potrebbe essere l'ultima finestra in cui è più facile trovare ...

Brown Editore

Chi sta riflettendo su un cambio di carriera, questo potrebbe essere l'ultima finestra in cui è più facile trovare un'occupazione prima dell'estate: maggio e giugno sono infatti tra i mesi in cui crescono di più gli annunci di lavoro e quindi presentano più opportunità per chi vuole dare una svolta. Ma come distinguersi nella multitudine di possibili candidati? Il primo passo è rappresentato dal Cv. Il giorno e l'ora giusta per inviare il Cv All'interno della settimana gli esperti del recruitment suggeriscono di inviare il proprio curriculum tra il martedì e il mercoledì e nelle prime ore della mattinata, quando i selezionatori prestano maggiore attenzione all'email e non hanno da recuperare le mail o le richieste della settimana precedente e del weekend. I must del Cv La chiave per distinguersi è poi quella di scrivere un Cv ben strutturato e accompagnato da una lettera di presentazione sintetica. In particolare: Chiara lettera di presentazione. Assicurarsi che la lettera di presentazione risponda in modo chiaro alla domanda "Perché sono la persona giusta per questo lavoro?" convincendo chi legge a desiderare di conoscere la persona descritta. Brevi e concisi. Evidenziare solo i momenti più significativi e importanti della carriera in modo da non scrivere più di due pagine di curriculum, non è necessario infatti includere tutte le esperienze svolte o tutti gli obiettivi raggiunti, che potranno poi essere sviluppati durante il colloquio. Presentarsi al meglio rimanendo onesti. Bisogna presentare il meglio di sé, ciò che rende unico il candidato e perfetto per un'azienda o una posizione, lasciando spazio anche alle caratteristiche personali che completano e arricchiscono le competenze. È fondamentale non mentire perché grazie a internet e ai social network è ormai facile scoprire la verità. L'ortografia. Rileggere ciò che si è scritto è indispensabile, errori di grammatica o ortografia possono essere i motivi che non fanno ottenere ai candidati un colloquio.

Video Economia



Vai al sito: Who's Who