Taxi: pagamento in bitcoin,società italiana crea abilitatore

(ANSA) - ROMA, 4 GIU - Pagare in bitcoin un acquisto in negozio o la corsa in taxi: a renderlo possibile un 'abilitatore di pagamenti', denominato Chainside, nome inglese per società italiana (base a Roma) che ha creato un sistema che permette di accedere con facilità al pagamento in bitcoin. Per il commercio online - si legge in una nota - il sistema è già attivo tramite il sito di Chainside, mentre per i negozi fisici e i taxi è stato creato un mobile pos, scaricabile a breve sugli app store sia di Apple che di Android. In pratica ogni esercizio commerciale sia online che fisico iscrivendosi alla piattaforma può introdurre un nuovo metodo di pagamento anche senza avere alcuna competenza specifica in materia. L'esercente deve semplicemente digitare il valore in euro sul tastierino dell'app di Chainside e il sistema converte il prezzo in bitcoin. Poi il commerciante o il taxista potrà decidere se tenersi i bitcoin o farsi addebitare il valore della transazione in euro: il cambio si effettua in maniera istantanea. Chainside, costituita nel 2017, ha siglato a marzo un accordo con itTaxi, il più grande network di tassisti in Italia: il servizio è già operativo sul sito internet di itTaxi dove l'utente puo' preacquistare una corsa pagandola in bitcoin. Appena terminato il montaggio sulle vetture dei pos di nuova generazione, o smart pos, Chainside sarà usufruible su 15mila taxi Italiani. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who