Bitcoin: il Canton Ticino punta a creare la sua criptovaluta

Presentata interrogazione a Consiglio di Stato per il TicinoCoin

(ANSA) - MILANO, 13 MAR - Il Canton Ticino punta creare una criptovaluta parallela al franco svizzero. A tal fine è stata depositata da un gruppo di parlamentari un'interrogazione al Consiglio di Stato (organo di governo dei cantoni) per chiedere se "vi sia un interesse strategico nel sostenere l'attuazione e la diffusione del TicinoCoin (TIC) quale moneta locale complementare basata sulla tecnologia blockchain", si legge nel documento. Nelle intenzioni dei promotori le criptovalute dovrebbero essere cambiate in parità con il franco svizzero, per "facilitare la comprensione e l'adozione da parte di un vasto pubblico nonché evitare operazioni speculative". Inoltre, viene chiesto il coinvolgimento della banca centrale di Stato. Il TicinoCoin, ideato da Michele Fiscalini di Muralto, con due sviluppatori informatici, "vuole sostenere l'economia locale che opera in maniera socialmente responsabile e rispettosa dell'ambiente", si legge ancora nel documento. Attualmente in Svizzera si contano varie monete locali complementari, ma solo una utilizza la tecnologia Blockchain.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia


Vai al sito: Who's Who