Tria conclude missione in Cina, ripartito per Italia

Visita per più legami istituzionali, finanziari e commerciali

(ANSA) - SHANGHAI, 2 SET - Il ministro dell'Economia e delle Finanze Giovanni Tria ha concluso a Shanghai la sua visita in Cina, ripartendo nel pomeriggio per l'Italia. La missione, che ha avuto Pechino come prima tappa, è stata messa a punto per rafforzare i legami istituzionali, finanziari e commerciali tra i due Paesi. Ad esempio, col ministero delle Finanze cinese è allo studio un protocollo che consentirà scambi più stringenti sulle politiche possibili in materia fiscale. Il ministro, nella sua ultima conferenza stampa prima della partenza, ha ricordato l'importanza di Shanghai, la principale piazza finanziaria cinese e la tra le prime al mondo, nonche' "una delle capitali di sviluppo dell'alta tecnologia, in particolare nelle cosiddette società fin-tech, che stanno cambiando il modo di fare risk management e il sistema finanziario in tutto il mondo utilizzando gli strumenti del big data, del blockchain e dell'intelligenza artificiale". Per l'Italia, quindi, "è importante vedere come ciò sta avvenendo. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who