COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale di Business Wire

Nexon Computer Museum terrà la quarta edizione del concorso dedicato alla realtà virtuale (VR)

- Aperto il concorso dedicato alla realtà estesa (XR) ‘NCM OPEN CALL X REALITY’ con in palio complessivamente 13 milioni di won

- Nessuna limitazione in termini di piattaforma, genere o tema purché applicabile a contenuti di realtà virtuale (VR), realtà aumentata (AR) e realtà mista (MR)

- Si accetteranno domande dal 1° luglio al 31 agosto e i vincitori verranno annunciati il 25 ottobre

Business Wire

Nexon Computer Museum (NCM) di NXC terrà il quarto concorso dedicato alla realtà virtuale ‘2019 NCM OPEN CALL X REALITY’. NXC è una holding di Nexon (TOKYO: 3659).

questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui: https://www.businesswire.com/news/home/20190624005443/it/

Nexon Computer Museum (NCM) di NXC terrà la quarta edizione del concorso dedicato alla realtà virtuale, 2019 NCM OPEN CALL X REALITY, con in palio complessivamente 13 milioni di won. Si accetteranno domande dal 1o luglio al 31 agosto e i vincitori verranno annunciati il 25 ottobre. (Grafica: Business Wire)

Nexon Computer Museum (NCM) di NXC terrà la quarta edizione del concorso dedicato alla realtà virtuale, 2019 NCM OPEN CALL X REALITY, con in palio complessivamente 13 milioni di won. Si accetteranno domande dal 1o luglio al 31 agosto e i vincitori verranno annunciati il 25 ottobre. (Grafica: Business Wire)

NCM OPEN CALL è una mostra finalizzata a scoprire e sostenere i creatori di contenuti di realtà virtuale.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Nexon Computer Museum
Doosan Park, +82 64 710 5181
opencall@nexoncomputermuseum.org

Permalink: http://www.businesswire.com/news/home/20190624005443/it

Video Economia


Vai al sito: Who's Who