• Russia: non solo crisi, Laminam apre nuovo stabilimento vicino Mosca

Russia: non solo crisi, Laminam apre nuovo stabilimento vicino Mosca

Investimento da 25 milioni di euro, innovazione e digitalizzazione

La Russia non è solo crisi. Anzi. Per chi ci crede è una terra ricca di opportunità

L'emiliana Laminam - specialista nella produzione di lastre ceramiche di grande formato e minimo spessore per l’architettura e l’arredo - ha ad esempio inaugurato un nuovo stabilimento produttivo presso il Parco Industriale Vorsino, importante area industriale a circa 100 km da Mosca. L’impianto adotta le medesime tecnologie innovative 'Made in Italy' dello stabilimento principale di Fiorano Modenese. Laminam diventa così il primo e unico produttore di lastre ceramiche in Russia (grès porcellanato) e compie un importante passo nell’ottica dell’internazionalizzazione e dell’incremento della produzione.

"Con un investimento iniziale in tecnologie di 25 milioni di euro, che arriverà a 40 milioni, Laminam ha creato in Russia un nuovo sito produttivo efficiente e altamente automatizzato, che incrementa in maniera significativa la capacità produttiva delle nostre innovative superfici da 1x3 metri e soddisferà la crescente domanda del mercato locale e internazionale", ha detto Alberto Selmi, amministratore delegato di Laminam.

Espressione dell’eccellenza e dell’innovazione dell’industria italiana nel mondo, la nuova fabbrica si estende su una superfice di 14mila metri quadri e riproduce tutte le caratteristiche del 'modello Laminam', usufruendo degli impianti tecnologici e dei macchinari realizzati dal Gruppo System, di cui l’azienda italiana fa parte. Un processo produttivo all’avanguardia, digitalizzato, con raffinati sistemi di decorazione, che riduce il consumo di acqua e i costi di depurazione.

L'apertura del nuovo stabilimento avviene un anno dopo l’accordo che ha reso l’azienda proprietaria della quota di maggioranza della società 'LaminamRus'. Attraverso 'LaminamRus' e il nuovo sito industriale Laminam si avvantaggia di una posizione strategica che abbatte le barriere logistiche e garantisce un maggiore livello di servizio verso il mercato russo e delle altre Repubbliche ex URSS.

"Abbiamo portato in Russia una delle tecnologie più importanti nel settore edilizio: ed è un percorso che noi abbiamo iniziato quattro anni fa", ha detto il presidente di Laminam Franco Stefani.

Laminam ha inoltre preso parte al Batimat di Mosca, il Salone Internazionale delle Costruzioni e degli Interni, che si conclude oggi. E' un’altra dimostrazione del potenziale del mercato russo: una vetrina dove esporre dal vivo le grandi superfici di grès porcellanato in un’ampia panoramica di collezioni scoprendone le molteplici applicazioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who