Borse: Europa debole dopo Wall Street

Listini appesantiti da banche e comparto energia

(ANSA) - MILANO, 15 GEN - Le Borse europee sono deboli dopo l'apertura di Wall Street. I mercati si interrogano se basterà la firma del mini-accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina per far terminare le ostilità. Sullo sfondo restano alcune trimestrali deludenti negli Usa e l'atteso avvio dell'impeachment nei confronti di Donald Trump. In lieve rialzo l'euro sul dollaro a 1,1157 a Londra.
    L'indice d'area stoxx 600 cede lo 0,2%. In rosso Milano (-0,6%), Madrid (-0,5%), Parigi e Francoforte (-0,4%), piatta Londra (+0,02%). I listini sono appesantiti dal settore finanziario (-1,1%) e dall'energia (-0,6%).
    A Piazza Affari soffrono Atlantia (-2,7%) e Astm (-2,4%).
    Male anche le banche con Banco Bpm (-1,6%), Unicredit (-1,8%) e Ubi (-2%). In calo anche Fca (-2,1%), Cnh (-1,4%) e Pirelli (-1,2%).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who