Fca: Elkann, causa Gm non ci preoccupa

Dispiace falsa accusa a Marchionne. Con Psa intesa a fine anno

(ANSA) - "Affronteremo nei luoghi adeguati la causa intentata da Gm, che non ci preoccupa. Mi dispiace che uno faccia accuse false a una persona come Marchionne che non si può difendere". Lo ha affermato il presidente di Fca e di Exor, John Elkann, in un incontro con i giornalisti in occasione dell'Investor day di Exor, la holding del gruppo Agnelli.
    Dopo l'attacco di General Motors, un portavoce di Torino ha voluto precisare che, nonostante le accuse di corruzione, i colloqui tra Fca e Psa in vista della fusione "procedono bene".
    Rassicurazione arrivata indirettamente anche da Elkann: "Da come stanno lavorando le nostre squadre sono incoraggiato a pensare che a fine anno avremo il memorandum d'intesa", ha spiegato.
    Questa mattina in una nota ufficiale Fca aveva respinto le accuse, definendole sconcertanti e mirate a mettere in difficoltà l'operazione con Peugeot.

Il titolo ha reagito male in Borsa a Milano, arrivando a perdere fino al 5% per poi ridurre il rosso a circa il 2%.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who