Borsa:Milano stenta (+0,05%), spread 156

Tengono banche, sul filo le auto e stentano costruzioni e lusso

(ANSA) - MILANO, 14 NOV - Prosegue la seduta debole, anche se in positivo (+0,05%) Piazza Affari, con le utility che pesano in negativo, a partire da Terna (-1,1%) e A2a (-0,7%), insieme alle costruzioni, con cali per Atlantia (-0,9%) e Buzzi (-0,5%).
    Patisce il lusso, con perdite per Moncler (-0,3%) e Ferragamo (-0,1%), mentre proseguono le proteste a Hong Kong. Sale lo spread Btp-Bund a 156 punti, ma sono positive tutte le banche, con rialzi soprattutto per Ubi (+1,9%) e guadagni anche per Intesa (+0,3%) e Unicredit (+0,1%). Titolo migliore del listino principale è Diasorin (+4%), seguito da Tim (+2,5%, in decisa controtendenza rispetto al settore in Europa. Bene anche Azimut (+2,3%). Nonostante il greggio in rialzo (wti +1%), cede Pirelli (-0,7%), mentre guadagnano i petroliferi, come Saipem (+1,5%), Tenaris (+0,4%) e Eni (+0,1%). Sul filo Fca (+0,04%), mentre il settore nel Vecchio continente è in rosso, tranne Peugeot (+0,2%).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who