Consumi:per crisi spesa famiglie -21 mld

Nel 2018 1.000mld acquisti (60,3% Pil),al Sud riduzione maggiore

La crisi economica ha indotto le famiglie italiane a 'tagliare' i consumi per un importo pari a 21,5 miliardi di euro. L'anno scorso, la spesa complessiva dei nuclei familiari del Paese è stata pari a poco più di 1.000 miliardi di euro, cifra che continua comunque ad essere la componente più importante del Pil nazionale (60,3%). Il dato è stato elaborato dall'Ufficio studi della Cgia di Mestre.
    Il Sud è stata la ripartizione geografica che ha registrato la riduzione più importante: dal 2007 al 2018 la spesa mensile media è scesa di di 131 euro (1.572 euro all'anno), quella del Nord di 78 euro (936 euro) e quella del Centro di 31 euro (372 euro. "I piccoli negozi e le botteghe artigiane - sottolinea il coordinatore dell'Ufficio studi Paolo Zabeo - faticano a lasciarsi alle spalle la crisi. Queste imprese vivono quasi esclusivamente dei consumi delle famiglie e sebbene negli ultimi anni ci sia stata una leggerissima ripresa i benefici di questa inversione di tendenza non si sentono".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia


      Vai al sito: Who's Who