Inizia l'era Lagarde alla Bce sulla scia di Draghi

Il sito di Eurotower: 'Benvenuta presidente, le auguriamo il meglio'

Christine Lagarde ha preso ufficialmente oggi le redini della Bce succedendo a Mario Draghi. Lo ricorda la stessa Banca Centrale europea. "Benvenuta, Christine Lagarde, le diamo il benvenuto come nuova presidente della Bce. Le auguriamo tutto il meglio per il suo mandato di otto anni", si legge sul sito della Banca centrale europea che posta una foto della francese. Christine Lagarde, ex numero uno del Fondo monetario internazionale, "ha assunto oggi le sue funzioni di presidente della Banca centrale europea (Bce)", si legge in un comunicato. "È stata nominata dal Consiglio europeo il 18 ottobre 2019 per un mandato di otto anni" e "succede a Mario Draghi, che è stato presidente della Bce dal primo novembre 2011 al 31 ottobre 2019". 

A tracciare la strada c'è l'eredita lasciata da Mario Draghi che nei precedenti otto anni si è fatto paladino della riforma della governance economica dell'euro e ha cambiato profondamente il volto della Bce rendendola protagonista e sempre più centrale, promettendo di proteggere l'economia dei Paesi Ue e l'integrità dell'euro "whatever it takes". Un'eredità che contempla tra l'altro il lancio del quantitative easing, riavviato appena il mese scorso, ma anche l'avere spronato direttamente i governi europei, soprattutto Berlino, a intervenire per la crescita con politiche di bilancio espansive, fino al nuovo taglio dei tassi. Lagarde potrà così proseguire nella rotta tracciata dall'italiano che le ha lasciato una Banca centrale europea già ben avviata in una nuova fase di stimolo monetario. E poi quell'attestazione di fiducia che le ha fatto lo stesso Draghi in occasione della cerimonia per il suo addio lo scorso 28 ottobre: "ho la massima fiducia che sarai una magnifica leader alla Bce".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who