Tim, Conti si dimette con effetto immediato

Nuovo cda 21 ottobre per sostituzione

 Il presidente di Tim si è dimesso. Fulvio Conti ha lasciato il suo posto con effetto immediato. Il Cda si è riconvocato il 21 ottobre per decidere sulla sua sostituzione a valle della reintegrazione dell'organo. Nel frattempo, come da Statuto, le funzioni di presidenza saranno svolte dal Consigliere più anziano Michele Valensise. 

Il Consiglio di amministrazione si era riunito oggi, per la prima volta dopo la pausa estiva, per un aggiornamento sullo stato dei principali dossier. "Nel corso dei lavori, sono state accolte le dimissioni" spiega una nota. Conti ha detto "di ritenere esaurito il proprio mandato, alla luce della raggiunta stabilità nel funzionamento del board e di un rinnovato impegno nella creazione di valore sostenibile per tutti gli stakeholder della società". All'uscita dalla riunione quindi Conti non era più presidente ma, se le dimissioni sono state immediate - anche se non impreviste - per la sostituzione ci vuole più tempo. "Avverrà come da regole di autodisciplina - ricorda Tim - che attribuiscono al Comitato per le nomine e la remunerazione la responsabilità di svolgere un'istruttoria per la sostituzione di un amministratore indipendente. Nel frattempo, come da Statuto, le funzioni di presidenza saranno svolte dal Consigliere Valensise, in qualità di Consigliere più anziano".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who