Esperti, più comunicazione contro alcol alla guida

Incontro all'ANSA, "fondamentali consapevolezza e informazione"

Per combattere il fenomeno della guida in stato di ebbrezza e promuovere la consapevolezza del "bere responsabilmente" è necessaria una comunicazione "non ansiogena" o "demonizzante", indirizzata soprattutto ai giovanissimi. Questo, in sintesi, il messaggio lanciato oggi dal Forum "ANSA incontra" durante il quale si sono confrontati il sociologo Claudio Cippitelli, il comandante della Polstrada di Verona, Girolamo Lacquaniti e Massimiliano Colognesi, responsabile Affari legali e istituzionali della Ab InBev Italia, multinazionale leader nel settore della produzione della birra. "Consapevolezza e informazione sono fondamentali", le parole di Colognesi. "I ragazzi - spiega Cippitelli - conoscono il rischio dell'alcol. Il problema è la differenza tra ciò che conoscono e i comportamenti che mettono in atto, tra cognitivo ed emotivo. Bisogna fare una comunicazione continua e costante, non terroristica o per iperboli". "L'aspetto repressivo ha la sua importanza - ribadisce Lacquaniti -. Nessuno si mette al volante convinto di fare un incidente, anche quando non è in condizione. Bisogna agire soprattutto sulle sanzioni amministrative, spesso più efficaci di quelle penali. Detto questo, a volte non serve la polizia, ma la famiglia. Ridurre il tutto a repressione di polizia sarebbe una folli".

Ab Inbev, nel 2020 birre con etichette sul bere responsabile - "Progetto in elaborazione da una università statunitense" ROMA (ANSA) - ROMA, 18 SET - "Entro fine 2020 lanceremo un progetto che prevede l'inserimento sulle etichette dei nostri prodotti le avvertenze sul consumo responsabile dell'alcol". Ad annunciarlo è Massimiliano Colognesi, responsabile Affari legali e istituzionali della Ab InBev Italia, a margine del forum 'ANSA incontra', oggi a Roma. "In questo momento si sta lavorando in collaborazione con l'università statunitense di Tufts che sta realizzando il progetto", aggiunge il dirigente Ab, azienda leader nella produzione di birra con oltre 400 marchi nel mondo e 15 in Italia.

IL VIDEO DEL FORUM

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who