Atlantia affonda in Borsa. Domani cda straordinario

Boccia: 'Non diventi una questione politica'

Atlantia affonda in Borsa e cede il 7,8% a 20,44 euro, e torna ai livelli di agosto scorso, nel giorno del cda con l'ad Giovanni Castellucci che ha chiesto un board straordinario dove si discuterà del futuro del manager. Il titolo, sin dall'avvio delle contrattazioni, ha risentito della posizione del M5s che torna a parlare di revoca delle concessioni.

Sulla questione Atlantia interviene anche il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia: "Questa vicenda non deve diventare una questione politica, deve prevalere il buon senso, la magistratura deve fare il suo corso. Dobbiamo evitare polveroni politici che non ci portano da nessuna parte"risponde a margine di un incontro alla Luiss ad una domanda sul pressing del M5s per la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia, gruppo Atlantia. "Questo - aggiunge - non significa non affrontare la questione responsabilità, anzi va affrontata con forza, ma sono due aspetti completamente diversi".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia


      Vai al sito: Who's Who