• Operazione trasparenza, Aspi pubblica online la mappa di manutenzione dei viadotti

Operazione trasparenza, Aspi pubblica online la mappa di manutenzione dei viadotti

In corso 73 interventi, altri 64 in 5 anni: 'Pronti ad accelerare'. Plauso dal Codacons. Benetton, nessuno spin off o vendita di Autostrade

L'Aspi lancia un'operazione Trasparenza e  pubblica online una mappatura degli interventi di manutenzione su ponti e viadotti. E' quanto si legge in una nota della società in cui si spiega che attualmente sono in corso interventi di manutenzione su 73 viadotti. Sono poi "64 le opere che richiedono interventi entro 5 anni, 253 quelle da eseguire a medio lungo-termine, 705 con interventi a lungo termine, 848 le opere che non hanno bisogno di interventi. A fronte dei tempi massimi indicati, e pur in una situazione di regolarità della rete, la Società intende accelerare tutti i programmi di intervento". Nei prossimi aggiornamenti dell'area "Sicurezza viadotti", che già è stata aggiornata con le informazioni di dettaglio sui viadotti Pecetti e Paolillo, Aspi spiega che "sarà pubblicata online anche la documentazione relativa alle barriere di sicurezza laterali (piano di controlli, la procedura di prova realizzata dal Politecnico di Bari, i risultati delle analisi certificate da professionisti del settore)".
 

 L'operazione trasparenza lanciata da Autostrade per l'Italia è "un importante passo in favore degli utenti dei servizi autostradali, che godranno così di maggiore trasparenza e di ulteriori garanzie sull'attività della società con particolare riferimento ad aspetti, come quello della sicurezza, che li interessano in modo diretto". 

 La holding dei Benetton non ha alcuna intenzione di procedere con uno spin off o la vendita di quote parziali o totali di Autostrade per l'Italia. Lo precisa un portavoce di Edizioni srl in merito a indiscrezioni di stampa. Domani la società ha un cda, già programmato prima dei recenti sviluppi delle inchieste sui rapporti falsi sulle infrastrutture autostradali. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who