Laura Castelli, paladina M5s confermata al Mef

Convinta no-Tav e sostenitrice dell'ambiente, deputata dal 2013

Già viceministro nel Conte-1, Laura Castelli è stata confermata anche dal nuovo governo in quota M5s. Piemontese, ragioniera, laureata in Economia aziendale a Torino, ha lavorato per qualche anno nel settore fiscale e poi per il Gruppo Consiliare Regionale del Piemonte. No-Tav della prima ora, paladina dell'ambiente e in prima linea nella lotta contro la caccia, è stata eletta alla Camera con il Movimento 5 Stelle la prima volta nel 2013, entrando in Commissione Bilancio e diventando capogruppo del Movimento in Commissione fino al 2015. Nel 2016 è stata capogruppo portavoce Cinquestelle e nelle elezioni del 2018 è stata rieletta deputata. Poi il grande salto al Mef guidato da Giovanni Tria.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who