Borsa:Europa resta debole, Milano -0,63%

Listini guardano a Bce, spread a 153, euro e sterlina stabili

(ANSA) - MILANO, 10 SET - Le Borse europee restano deboli a meta giornata con l'indice d'area Stoxx che lascia sul terreno oltre mezzo punto con i listini che guardano a giovedì e alle decisioni di Mario Draghi da presidente della Bce con un possibile Qe e a un taglio dei tassi. Londra resta marginale (-0,11%) dopo che Camera dei Comuni ha respinto la mozione Johnson per la convocazione di elezioni anticipate il 15 ottobre. Anche Francoforte (-0,10%) mentre Parigi perde lo 0,40% con la produzione industriale a luglio sotto le attese. Milano si conferma maglia nera con il Ftse Mib che perde lo 0,63% mentre il premier Conte chiede la fiducia in Senato.
    Restano sotto pressione Amplifon (-4,03%) tagliata ad hold da Jefferies, Ferrari (-3,9%) a cui si aggiungono Nexi (-3,53%), Diasorin (-3,45%), Fineco (-2,49%) e Poste (-2,3%). In testa Unipolsai (+1,82%) e Unipol (+1,88%). Lo spread varia a 153 punti mentre sul fronte dei cambi l'euro prosegue poco mosso a 1,10 sul dollaro e la sterlina è a 1,11 sul biglietto verde.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who