Iva: Italia ancora prima in Ue per evasione, perde 33 mld

Nel 2017 terza per divario tra gettito previsto e riscosso

Nel 2017 l'Italia si conferma prima in Ue per l'evasione Iva in valore nominale, con perdite per lo Stato di 33,6 miliardi, mentre è quarta per il maggior divario tra gettito previsto e riscosso con il 24%, dietro solo a Romania (35,5%), Grecia (33,6%), e Lituania (25,3%). E' quanto emerge dal rapporto sull'Iva della Commissione Ue. Rispetto al 2016 c'è stato un lieve miglioramento: nel 2017 l'evasione si è ridotta di 2,8 punti percentuali, e in termini nominali è scesa da 37 miliardi a 33,6 miliardi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who