Stretta su contratto dirigenti P.a.

Giovedì incontro con i sindacati. Aumento medio di 250euro lordi

(ANSA) - "Se c'è la volontà delle parti il 5 settembre si può chiudere". Lo afferma il neo presidente dell'Aran, Antonio Naddeo. L'Agenzia che conduce i negoziati sul pubblico impiego infatti incontrerà i sindacati giovedì, per quello che si preannuncia il rush finale per dare ai dirigenti di Stato il nuovo contratto. Sono 6.700 gli interessati, dai 'capi' dei ministeri a quelli delle agenzie fiscali. In ballo c'è un aumento medio pro-capite di 250 euro lordi al mese. Buona parte arriverà come arretrato, visto che il rinnovo si riferisce al triennio 2016-2018.
    Rispetto alle ultime riunioni di fine luglio "c'è stato un adeguamento del testo, venendo incontro su alcuni punti alle richieste dei sindacati". Ecco perché Naddeo "è ottimista e fiducioso" su una rapida conclusione delle trattative per definire il contatto dei dirigenti della P.a centrale. "Spero si chiuda", chiarisce Naddeo: la convocazione del 5 settembre non è stata fatta semplicemente per riprendere le redini dei negoziati ma per "andare alla firma".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia


      Vai al sito: Who's Who