Borsa: Milano giù (-2,4%), pesa Atlantia

Spread giù a 214, tensioni Hong Kong minacciano dialogo su dazi

(ANSA) - MILANO, 14 AGO - Piazza Affari si mantiene debole (Ftse Mib -2,4%) dopo l'avvio in calo degli scambi Usa. Gli occhi degli investitori, in una giornata i scambi piuttosto fiacchi per 1,11 miliardi di euro di controvalore, sono puntati sulle tensioni a Hong Kong che, in caso di intervento militare cinese, potrebbero inficiare il dialogo sui dazi tra Usa e Cina.
    Sotto pressione Atlantia (-3,74%) dopo il rilancio del vicepremier Luigi Di Maio sul ritiro della concessione ad Autostrade durante la commemorazione delle vittime del crollo del ponte Morandi di Genova. Il calo dello spread tra Btp e Bund tedeschi a 214,4 punti non impedisce agli investitori di vendere i titoli bancari a partire da Bper (-4,1%) e Unicredit (-3,47%).
    Pesano anche Banco Bpm (-3,53%) e Intesa (-2,17%), mentre Mps (-0,23%) appare poco mossa dopo il rally della vigilia. Giù Pirelli (-3,47%) insieme a Fca (-2,51%) e al resto del comparto auto in Europa. Pesante Stm (-3,24%), oggetto anche di prese di beneficio dopo il rally della vigilia.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who