Uilca, utili banche 'big' a 6,5 miliardi

Masi, continua contrazione personale non è strada corretta

(ANSA) - MILANO, 13 AGO - L'analisi dei conti economici del primo semestre del 2019 degli undici principali istituti di credito italiani ha evidenziato un incremento dell'utile complessivo rispetto allo stesso periodo del 2018 di 847 milioni (+15%) a 6,5 miliardi complessivi, pur con la presenza di operazioni straordinarie. Lo afferma uno studio della Uilca.
    Il margine d'interesse complessivo è sceso del 3,5% e le commissioni del 3,6%, mentre i ricavi cedono il 5,2%. "Quando una contrazione dei ricavi è contemporanea alla riduzione dei costi operativi è necessario chiedersi se la continua riduzione delle spese, soprattutto del personale, è la via corretta oppure se vi sono altre strade", commenta il segretario Uilca Massimo Masi. In un anno nelle undici banche principali si sono persi 4.818 posti di lavoro, mentre il responsabile del centro studi Uilca Roberto Telatin spiega che "il nuovo processo di aiuti monetari che la Bce ha annunciato evidenzia come la stagione dei bassi tassi d'interesse sia destinata a durare".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who