In affitto metà delle famiglie povere

L'Istat, nel 2018 sono il 46,6%, più del doppio del dato totale

"Il titolo di godimento dell'abitazione è strettamente associato ai livelli di povertà" e la situazione risulta "particolarmente critica per chi vive in affitto". Così Gian Paolo Oneto alla guida della direzione centrale per la contabilità nazionale all'Istat, in occasione dell'audizione in commissione Finanze alla Camera, sulla cosiddetta 'nuova Imu'. "Nel 2018, le circa 850mila famiglie povere in affitto rappresentano quasi la metà (46,6%) di tutte le famiglie povere, a fronte di una quota di famiglie in affitto del 18,7% sul totale delle famiglie residenti".

In particolare nel Mezzogiorno "le famiglie affittuarie sono in povertà assoluta nel 22,3% dei casi a fronte del 15,9% del Nord e del 14,9% del Centro".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who