Salini presenta nuova offerta per Astaldi

Nel Progetto Italia, previste linee credito e aumenti capitale

Il CdA di Salini Impregilo ha deliberato una nuova offerta per Astaldi che aggiorna il piano di concordato della società e si inserisce nel quadro del cosiddetto Progetto Italia, che punta al consolidamento del settore delle grandi opere e delle costruzioni. La proposta, articolata in molti punti, prevede tra l'altro un aumento di capitale per cassa pari a 225 milioni riservato a Salini Impregilo, l'impegno alla concessione di alcune linee di credito e l'ipotesi di un aumento di capitale di Salini da 600 milioni con la partecipazione di banche e Cdp.

Salini Impregilo ha ricevuto "comfort letters non vincolanti" dai diversi soggetti coinvolti in Progetto Italia che "confermano la rispettiva disponibilità a proseguire fattivamente e in buona fede le negoziazioni attualmente in corso". Lo si legge in una nota in cui vengono fatti i nomi di "Salini Costruttori, Cdpe" e di "Intesa Sanpaolo, UniCredit, Sace, Bnp Paribas, Illimity, Banco Bpm, Mps" . L'obiettivo è "definire termini e condizioni del loro intervento".

La Nuova Offerta di Salini Impregilo è condizionata "alla sottoscrizione, entro il 1 agosto 2019, di accordi vincolanti con Cdp Equity (Cdpe) e gli istituti finanziatori con riferimento all' aumento di capitale di Salini Impregilo e alla manovra finanziaria complessiva entrambi relativi a Progetto Italia". È quanto viene indicato nella nota diffusa da Salini Impregilo dopo Cda che si è riunito in serata". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who