• Tria: 'Debito stabile non solo per l'Ue ma soprattutto per l'Italia'

Tria: 'Debito stabile non solo per l'Ue ma soprattutto per l'Italia'

Il ministro all'Eurogruppo. Moscovici: Fiducioso verrà confermata la decisione della Commissione' sull'infrazione italiana

"Stiamo facendo quello che dobbiamo fare per l'economia italiana, stabilizzando il debito", non lo facciamo "solo per rispondere all'Europa", ma "lo facciamo fino a quando pensiamo che questo coincida con gli interessi italiani": così Giovanni Tria entrando all'Eurogruppo.

"Lo sforzo grosso lo abbiamo fatto quest'anno, ovviamente bisogna continuare in quella direzione, l'importante è la stabilizzazione e la discesa del rapporto debito Pil. Vedremo come andrà l'economia nel secondo semestre e lì prenderemo le decisioni ultime": lo ha detto il ministro dell'economia Giovanni Tria entrando all'Eurogruppo e rispondendo a chi gli chiedeva che tipo di aggiustamento strutturale l'Italia assicurerà nel 2020.

Tria: "Importanti stabilizzazione e discesa debito/Pil"

 

"Sono sempre stato convinto che l'imposizione fiscale vada riequilibrata riducendo la fiscalità diretta a favore delle imposte indirette": lo ha detto il ministro dell'economia Giovanni Tria rispondendo ai giornalisti all'ingresso dell'Eurogruppo. Tria ha spiegato che "fa parte anche di una vecchia raccomandazione europea e di studi fatti all'Ocse perché in questo modo si facilita la crescita". L'imposizione indiretta "grava su tutti i beni che vengono consumati mentre l'imposizione diretta pesa sui salari e quindi entra indirettamente nei costi di produzione", ha aggiunto.

Moscovici si 'fiducioso' che verrà sostenuta la decisione della Commissione sull'Italia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who