Ivass: meno reclami assicurazioni 2018

Rialzo causato da poche imprese. Complessivo -6,4%. Metà Rc auto

In calo, nel 2018, i reclami alle imprese assicurative. Secondo l'Ivass si sono ridotti del 6,4% a 97.279, per circa la metà relativi alla rc auto. Tuttavia, mentre quelli verso le imprese italiane si sono ridotti dell'8,6% e rimangono concentrati nel settore rc auto, quelli verso le imprese estere sono cresciuti del 9% e sono concentrati (circa il 50%) nei rami diversi dall'r.c. auto a causa soprattutto di tre operatori (Cardif Assurance Risques Divers, AmTrust Underwriters DAC, Chubb International). Nel vita l'aumento è stato causato da Cardif Vie (+31%). Nel comparto danni non auto per le imprese italiane pesano i reclami di un operatore specialistico operante nelle polizze sanitarie (RBM Salute) che sono cresciuti del 92% (+2.250 reclami).
    Le aziende assicurative, italiane ed estere, che operano via web o per telefono ricevono più reclami di quelle che operano tramite i canali tradizionali, broker o agente e bancario/finanziario.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia


      Vai al sito: Who's Who