Borsa: Milano sale con Fca, Exor, banche

Debole Autogrill, in luce Tim. Male Amplifon e Diasorin

Piazza Affari gira in rialzo dopo i primi scambi, svettando tra i listini del Vecchio Continente. Il Ftse Mib avanza dello 0,65% mentre lo spread Btp-Bund, risalito a 280 punti, ripiega a quota 273 e continua il dibattito politico sul futuro del governo, con il vice premier Matteo Salvini che chiede di fare di più.
    Guidano i rialzi Exor (+2,6%) ed Fca (+2,2%) nel giorno del Cda di Renault che dovrà esaminare la proposta di alleanza del gruppo italo-americano. Bene Prysmian (+2,3%) con il ritorno in servizio del cavo Western Link. Il calo dello spread fa rifiatare le banche, con Ubi che sale del 2%, Intesa e Unicredit dell'1,8%. Bene anche Tim, che avanza del 2%, dopo le decisioni dell'Agcom mentre fatica Autogrill (-0,22%), che sta presentando agli analisti il nuovo piano industriale.
    In fondo al listino si collocano Amplifon (-2,5%), Diasorin (-1,7%) e Campari (-1,3%). Deboli anche Ferrari (-1,1%) e Juventus (-1,1%).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who