Borsa: Milano giù con spread ed Fca

Differenziale resta a 290 punti, sprint Salini Impregilo

(ANSA) - MILANO, 31 MAG - Piazza Affari scivola (-1,6%), trovando nuovi minimi dallo scorso 14 febbraio. Pesa il differenziale tra titoli di stato italiani e tedeschi, salito a quota 290 punti nella mattinata e lì inchiodato anche al traguardo di metà seduta. Un valore che penalizza i bancari Intesa (-2,71%), Ubi (-2,41%), Banco Bpm e Unicredit (-1,3% entrambe). Il titolo peggiore è però Fca (-5,23%), in linea con l'andamento del resto del settore dopo le minacce di Trump al Messico. In particolare cede Renault (-4,83%), il cui Cda si riunirà martedì per valutare la proposta di fusione dell'ex-Lingotto. Sotto pressione anche Exor (-3,4%)( , più caute invece Cnh (-2,34%) e Ferrari (-1,68%). Il nuovo calo del greggio (Wti -2,12%) frena Eni (-1,02%) e Saipem (-1,52%). Pochi i rialzi, limitati a Juventus (+2,13%), A2a (+1,8%) e Amplifon (+1,33%). Bene Astaldi (+0,9%) e Salini Impregilo (+2,17%), dopo la diffusione dei dettagli sul 'Progetto Italia'.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who