Borsa: Europa fiacca, Milano -0,35%

Spread di nuovo a 264, greggio spinge Saipem, Eni e Shell

(ANSA) - MILANO, 23 APR - Borse europee ancora fiacche, tranne Londra (+0,6%) dopo l'apertura di Wall Street e l'aumento dello 0,3% dell'indice dei prezzi delle case a febbraio, contro una stima dello 0,5%, e un rialzo nel mese precedente dello 0,6%. Sono attesi per il pomeriggio anche i dati statunitensi sulle vendite di case e l'indice manifatturiero della Fed di Richmond. In arrivo il dato sulla fiducia dei consumi in Europa.
    In rialzo a 264 punti lo spread.
    L'indice d'area Stx 600 è stabile (-0,04%), con le vendite che prevalgono a Madrid (-0,8%), seguita da Milano (-0,35%), rallentata dallo stacco cedole cedole, Francoforte (-0,1%) e Parigi (-0,01%). A guadagnare sono i titoli legati al comparto energetico, con le quotazioni del petrolio che fanno segnare un +30,2%, a 74,12 dollari, ai massimi da 6 mesi. Gli acquisti portano su Saipem (+3,5%), Tenaris (+3,4%), Eni (+2,4%), Bp (+2,3%), Shell (+1,8%) , Total (+1,7%). Meno bene le banche: Unicredit (-2,8%), CaixaBank (-2,6%), SocGen (-2,4%) e Credite Agricole (-2,1%).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who