Bce: sentenza Tercas apre nuove strade

Ruolo fondi garanzia depositi può essere un grande cambiamento

La sentenza del Tribunale Ue sulla Banca Tercas "è uno sviluppo importante, ne abbiamo per ora discusso brevemente al 'board' ieri, è chiaro che apre nuove strade nella gestione delle crisi bancarie": lo ha detto il presidente dell'autorità di supervisione delle banche (SSM) della Bce Andrea Enria al Parlamento Ue. Enria ha sottolineato che nell'area euro ci sono strumenti diversi da attivare in caso di crisi, e quindi "il ruolo potenziale dei dgs (deposit guarantee scheme)" nella gestione delle banche in difficoltà "potrebbe essere un grande cambiamento".

ENRIA, NPL ANCORA ALTI, RIDURLI "Il volume degli npl sui bilanci delle banche sotto la nostra supervisione è sceso da 1000 miliardi di euro dall'inizio del 2015 a 628 miliardi nel terzo trimestre 2018. Ciononostante, il livello aggregato nel settore bancario europeo resta alto e varia tra banche e regioni": lo ha detto il presidente dell'autorità unica di supervisione delle banche (SSM) della Bce, Andrea Enria, nella sua prima audizione al Parlamento Ue. Enria ha poi annunciato che una delle priorità del SSM del 2019 sarà proprio "continuare a promuovere la riduzione degli npl".

DRAGHI, BENEFICI VIGILANZA SONO PALESI "I benefici della vigilanza bancaria europea, giunta al suo quinto anno di attività, sono oramai palesi". Lo dice il presidente della Bce, Mario Draghi, nella prefazione al rapporto annuale dell'Eurotower sulle attività di Vigilanza 2018, nel quale Draghi esorta all' "indispensabile processo di completamento dell'unione bancaria", con un "solido quadro di riferimento per la risoluzione e da un efficace sistema di garanzia dei depositi"


   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who