Borsa: Milano +0,29% con banche

Buon passo anche Tim, debole il settore auto con Fca

Borse europee poco mosse senza l'apporto di Wall Street, oggi chiusa per festività, mentre gli occhi sono puntati sui negoziati per i dazi tra Usa e Cina e sui verbali dell'ultimo Comitato della Fed, previsti tra due giorni. Milano (+0,65%) è la migliore, seguita da Madrid (+0,4%) e Parigi (+0,12%), in lieve calo invece Londra (-0,1%) e Francoforte (-0,18%). Stabile sotto i valori dell'apertura lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 265 punti, mentre il cambio euro/dollaro si stabilizza a 1,13 biglietti verdi. In rialzo il greggio a 56,15 dollari al barile l'oro (1.327 dollari l'oncia) insieme ai metalli meno nobili. Prese di beneficio sul produttore di condizionatori e frigoriferi per auto Dometic (-3%) dopo i recenti rialzi a seguito dei conti. In calo Renault (-1,43%) e Volkswagen (-1,19%), mentre in Piazza Affari corrono Tim (+3,58%), Ubi (+3,17%) e Unicredit (+2,87%).-

Piazza Affari conferma l'avvio positivo ma senza grandi strappi con il Ftse Mib che guadagna lo 0,29% a 20.275 punti. A dare la direzione al listino sono soprattutto i bancari con l'evidenza di banco Bpm (+1,93%) seguita da Ubi (+2,4%), Unicredit (+1,64%) e Fineco (+1,58%).
    Tra gli altri titoli sale Tim (+2,1%) in attesa dei conti e del piano giovedì. Allunga il titolo della Juventus per poi limare (+0,58%) dopo il bond e in scia al primato sempre più solido in campionato. Stesso andamento di Astaldi (+0,9%) sull'offerta da 225 milioni di euro arrivata la scorsa settimana da Salini Impregilo (+0,39%). Debole il settore auto con Fca (-1%) a cui Ubs ha abbassato la raccomandazione a 'neutral'. Deboli anche Brembo (-0,78%) e Pirelli (-0,76%). Lo spread tra btp e bund resta stabile a 268 punti base con il rendimento del decennale italiano al 2,78%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia

Ultima ora


Vai al sito: Who's Who