Caso Huawei affossa Borse europee

Londra -2,5%, Francoforte -2,45. Futures negativi su Wall Street

(ANSA) - MILANO, 6 DIC - Il 'caso Huawei' affossa le Borse.
    L'arresto del direttore finanziario del colosso cinese, Meng Wanzhou, per un'indagine statunitense sulle violazioni delle sanzioni all'Iran, si abbatte sui negoziati già tesi fra Stati Uniti e Cina in tema di dazi e fa crollare i listini mondiali.
    In Europa, Londra cede il 2,5%, Francoforte il 2,45%, Parigi il 2,4% e Madrid l'1,9%. Milano perde il 2,37%, con lo spread a 285 punti, dopo aver aperto a 279. Dai futures previsioni in rosso anche per Wall Street. In Piazza Affari il titolo peggiore è Diasorin, che cede il 7% dopo una serie di sedute in crescita, seguito da Fineco (-5% dopo essere stata sospesa al ribasso), Saipem (-4,5%) e St, che perde il 4,6% per i riflessi sul comparto dell'affaire Huawei. Fca cede il 3,4%: secondo gli analisti di Mediobanca, l'ipotesi di una ecotassa sulle auto non aiuta le vendite in Italia. Tim cede il 2,1% nel giorno del cda, mentre all'indomani della 'firma' del patto di consultazione, Mediobanca cede il 2,8%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who