Pedemontana Veneta: Zaia, salvata opera

Non ci fanno paura verifiche ma non può diventare un'agonia

(ANSA) - VENEZIA, 12 OTT - "Noi abbiamo salvato quest'opera che, lo ricordo a tutti, è la più grande a livello nazionale oggi in cantiere: 2 miliardi 258 milioni di euro di opere e 36 comuni, 14 caselli e 94 chilometri e mezzo: l'abbiamo salvata in totale trasparenza coinvolgendo la Corte dei Conti, l'Autorità nazionale anticorruzione, l'Avvocatura dello Stato, al punto tale che dal primo gennaio 2017 il nuovo commissario della Pedemontana è il vice Avvocato generale dello Stato, Marco Corsini". Così il Presidente del Veneto, Luca Zaia, replica alle parole del ministro Danilo Toninelli sulla Pedemontana Veneta.
    "Abbiamo sempre reso pubblici i dati della Pedemontana, sono online, chiunque li può vedere. Per qualsiasi dubbio noi siamo disponibili, non ci fanno paura le verifiche però è pur vero che questa non può diventare un'agonia - conclude il governatore -.
    Se c'è da fare qualcosa siamo qui, ma ad un certo punto bisogna anche porre la parola fine".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who