In corso Cda Atlantia, titolo gira in negativo

Nuovo ponte in acciaio in 8 mesi

E' durato tre ore - ed ora è atteso un comunicato - il Cda di Atlantia sul crollo del ponte Morandi all'indomani del consiglio di Autostrade che ha condiviso "la prima lista di iniziative (per una stima preliminare di 500 milioni di euro finanziati con mezzi propri) già annunciata nel corso della conferenza stampa di sabato a Genova". Il titolo, che aveva aperto in borsa a +1,7% è girato in negativo e perde ora il 3%.

Ieri il Cda di Autostrade aveva deciso lo stanziamento dei fondi, con la stima preliminare di mezzo miliardo di euro, per iniziative a supporto delle famiglie colpite dalla tragedia, per la ricostruzione del ponte, per la viabilità di Genova e la sospensione del pedaggio su alcune tratte.

Autostrade - annunciata il comunicato - "sta proseguendo le attività di progettazione per la ricostruzione del ponte Morandi. Il progetto vede coinvolti imprese, esecutori e progettisti anche di livello internazionale e "prevede la demolizione delle attuali strutture rimaste e la ricostruzione del ponte in acciaio secondo le più moderne tecnologie ad oggi disponibili in un periodo stimato di 8 mesi a decorrere dall'ottenimento delle necessarie autorizzazioni".

Il cda di Autostrade "ha preso atto della lettera di contestazioni ricevuta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e verrà riconvocato in tempo utile per fornire e deliberare un adeguato riscontro alle stesse". Avendo 15 giorni di tempo (la lettera è data 16 agosto, è stata anticipata sabato 18 agosto e ricevuta dalla società il 20 agosto) è attesa a breve una nuova riunione.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who