Borsa Milano -2,5%, paga la lira turca

Spread sale a 266 punti. Mps aggiorna in minimi. Sale Creval

(ANSA) - MILANO, 10 AGO - Nell'ultima seduta della settimana, Piazza Affari ha subito i contraccolpi del crollo della lira turca, sotto attacco per i timori sulle politiche economiche del Paese. Milano è stata la piazza peggiore e ha chiuso in perdita del 2,5% a 21.090 punti, dopo essere scesa anche del 3%. Lo spread tra Btp e Bund ha chiuso in a 266 punti base, dai 252 della chiusura di ieri, con l'euro debole a 1,14 dollari. A Milano il comparto più colpito è stato quello delle banche (-3,5%). Unicredit, che in Turchia è proprietaria dell'istituto Yapi Kredi, ha perso il 4,7%. Male anche Intesa (-3,6%), Ubi (-3%) e Mps, che ha aggiornato i minimi, perdendo il 2,86% a 2,31 euro, Credem è crollata del 5,2%, all'indomani dei conti.
    La semestrale ha invece giovato a Creval (+0,78%), mentre Unipol che l'ha presentata prima dell'apertura di Borsa, ha perso lo 0,24%. Mentre continua l'emorragia dei consiglieri, Carige ha ceduto il 2,17%. Il titolo peggiore del listino è stato St, che ha lasciato sul terreno il 5%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who